Se hai una Palestra devi conoscere la differenza tra la Pagina della tua attività e il tuo Profilo Personale su Facebook.

Ciao polers!

In autunno aprono tante scuole nuove e vengono avviate varie iniziative. Negli ultimi mesi sono stata contattata da amiche e conoscenti per aiutarle a trovare insegnanti o per avere qualche dritta su come far conoscere la loro nuova attività.

Ispirata dalla storia di Salvatore Aranzulla che raccoglieva le domande dei suoi amici per creare miniguide su file Word, approfitto di questo spazio web per dare due dritte sulle conoscenze che ho acquisito in questi anni, divisa tra WordPress, Social Media e Pali e Pleaser.

Parto proprio dall’ “ABC”. Certe nozioni vi potranno sembrare scontate, ma giusto oggi mi ha chiesto l’amicizia un “Evento” di pole dance, anziché la persona che lo organizza. Se non avete capito dove sta l’errore nella mossa compiuta dal/dalla mio/a nuovo/a amico/a, continuate a leggere.

FACEBOOK

È davvero importante distinguere la tua palestra da te. Le persone hanno un Profilo, le palestre hanno una Pagina.

Un evento, come quello che mi ha chiesto l’amicizia, può essere organizzato da una Pagina o da una Persona.

Quando ho accettato la richiesta di amicizia oggi, non ho capito né dove né quando si svolgerà la manifestazione, né ho capito da chi è organizzata.

FOTO

Sul tuo profilo devi esserci tu. Può essere una foto in primo piano o una foto di te mentre fai Rainbow Marchenko, però si deve capire che sei tu, così quando arriveranno per la lezione di prova le tue potenziali allieve si sentiranno a loro agio riconoscendoti. Niente foto di fiori, gattini, bandierine, gruppi con 20 amiche…

Sei la titolare (o il titolare) di un’attività. La gente cercherà la tua palestra su Google, leggerà il tuo nome e verrà a cercarti su Facebook come se fosse l’HR Manager di una multinazionale. 

Sulla tua pagina devi mettere il tuo logo. Se non ne hai ancora uno, investi qualche eurino per fartene fare uno da un bravo grafico e poi fatti inviare i file “uno in vettoriale con le scritte in tracciato in formato pdf; uno in jpg e uno in png in 300 dpi (pronuncia “dipiai”). Ripetigli queste parole e farai un figurone! L’unico rischio è che poi ti creda un’esperta e inizi a parlarti in “grafichese”.

ALTRE INFORMAZIONI IMPORTANTI

Sulla Pagina Facebook della tua Palestra ti consiglio di inserire alcune informazioni importanti come i tuoi contatti (email, cellulare, indirizzo, orari) e un po’ di foto delle tue allieve. Chiedi semplicemente loro di taggarsi quando pubblicano i video o le foto fatte in palestra. Questo è il modo migliore per farti conoscere anche dalle amiche delle tue allieve.

INSTAGRAM

Instagram funziona più o meno come FB ma non sei obbligata ad avere un profilo personale per gestirne uno aziendale. Puoi però averli entrambi sullo stesso telefono e puoi sfruttare quello aziendale per collegarlo alla Pagina FB della tua Palestra e creare delle campagne pubblicitarie a pagamento promuovendo la tua attività tra le persone interessate che vivono nella tua zona. Non male, eh? Molto più utile che chiedere le amicizie a caso.

UN CONSIGLIO IN GENERALE

Scriviti tutte le password da qualche parte e, comunque, nomina qualcuno di fiducia come amministratore della Pagina, qualora ti hackerino il profilo o ti voli il telefono dalla tasca mentre fai Twist Grip sul palo del Passo Carrabile andando al lavoro.

FOLLOWERS FOLLOWING AMICI E PARENTI

Che la zia Amelia o il cugino della sorella di Carmine mettano “Mi Piace” o ti seguano su Instagram non ha nessuna utilità. Quando pubblichi un post, Facebook lo mostra solo al 4% delle persone che ti hanno regalato il “Like” perché vuole che tu sganci la grana per mostrare i tuoi contenuti alle persone che tu vuoi che li vedano. 

Lo so, è triste, ma Zuckerberg non è diventato ricco grazie ai cuoricini che la zia Amelia mette sulle foto dei tuoi Jade.

Io per oggi mi devo fermare qui perché devo scappare in palestra ma spero di esserti stata un po’ utile per migliorare la sicurezza e la visibilità della tua Pagina.

Il Web marketing mi appassiona ma non è propriamente il mio lavoro. Comunque se hai qualche domanda, scrivi o commenta. Grazie!

 

Italian Fashion Designer and Pole Dancer

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.